Un’altra gara pubblica vinta dai soliti noti

Anche se la maggior parte dei piani regolatori (noti anche come Masterplan) erano stati già redatti per tutti i comuni entro la fine dello scorso anno, diversi comuni hanno iniziato soltanto quest’anno le procedure di aggiudicazione degli appalti pubblici.

Ciò significa che i dati dei sette comuni che stanno attualmente facendo le gare per il loro Masterplan sono apparentemente irrilevanti per il “quadro generale” previsto dal Governo.

Nel febbraio 2017 il Ministero dello Sviluppo Urbano aveva annunciato gare per tre nuovi lotti, per un valore complessivo di 106.641.667 Lek (~ € 805.000). Il vincitore del Lotto 3 per i comuni di Kolonja, Kelcyra e Përmet è stato annunciato recentemente.

Alla gara hanno partecipato 13 concorrenti, i quali avevano partecipato o vinto altre gare, tra cui UNLAB, che è stata coinvolta nella stesura del Masterplan di Tirana e Atelier 4, lo studio di architettura preferito dal Premier Edi Rama. Sette aziende sono state squalificati al primo turno, e solo 5 aziende sono passate al turno successivo:

  • Atelier 4: 46.800.000 Lek
  • GAIA S.A. Meleton: 26.948.400 Lek
  • A.N.G.E.A. Sovieta Cooperativa Consortile + A&I DESIGN: 45.082.866 Lek
  • UTS-01: 26.242.300 Lek
  • ABKONS + IP3: 42.700.000 Lek

 

Sia GAIA che UTS-01 sono state squalificate perché le loro offerte erano irrealisticamente basse. Tuttavia, dei tre candidati rimasti la commissione per gli appalti pubblici ha scelto l’offerta più costosa, quella di Atelier 4.

Questo è molto strano, perché coloro che superano il primo turno lo fanno per aver offerto un prezzo più basso, il che significa che ABKONS avrebbero dovuto aggiudicarsi la gara avendo offerto una cifra più bassa rispetto a quella di Atelier 4.

Questa gara dimostra ancora una volta che solo le aziende con stretti legami con il Governo hanno la possibilità di vincere le gare.