Denunciati i deputati Rakipi e Rehovica

Aqif Rakipi e Gledjon Rehovica, due deputati per i quali la Procura ha chiesto la decadenza da deputati, sono stati denunciati con l’accusa di aver dichiarato il falso sul modulo di auto-dichiarazione, non avendo comunicato di aver ricevuto in passato condanne penali.

Confrontando le impronte digitali dei due deputati all’interno del database delle impronte digitali dell’Interpol, si è scoperto che i parlamentari avevano altre identità in Italia, dove sono stati condannati.

Se la KQZ accetta la richiesta della Procura, diventano sette i deputati interessati dalla legge sulla decriminalizzazione.