Davvero tutte le nazioni hanno l’assicurazione obbligatoria contro le calamità naturali?

Per giustificare l’assenza di qualsiasi sostegno da parte del Governo a pagare i danni delle recenti inondazioni, il Primo Ministro Rama ha offerto come alternativa l’assicurazione obbligatoria sulle case e sulle aziende contro le calamità naturali. Ieri ha annunciato che un progetto di legge a tal fine sarà presentato a breve.

Ma sembra che il Governo intende ora sfruttare le recenti inondazioni e le emozioni intorno ad esso, proponendo ancora una volta il progetto di legge tanto desiderato dalle compagnie di assicurazione che orbitano intorno a Rama. Questa volta Rama ha fatto la sua proposta in maniera più convincente, sostenendo che l’assicurazione imposta dallo Stato contro le calamità è la norma in tutto il mondo.

Ma è vera questa affermazione del Presidente del Consiglio?

E’ molto facile verificare che questa affermazione è falsa.

Nel caso dell’Europa, solo la Francia, la Polonia e la Svizzera hanno l’assicurazione obbligatoria contro le calamità naturali per le proprietà.

Nel resto del mondo l’assicurazione obbligatoria non è la norma. Anche negli Stati Uniti, soggetto a uragani, e in Giappone con i terremoti, i cittadini non sono costretti a comprare l’assicurazione da un cartello di compagnie di assicurazione.