Il Partito Democratico chiede le dimissioni del Presidente del Parlamento Ruçi

Il PD ha chiesto oggi le dimissioni del Presidente del Parlamento Gramoz Ruçi, per aver violato il 18 dicembre la Costituzione con l’elezione del Procuratore Generale Temporaneo.

In una dichiarazione alla stampa, il capogruppo del PD Edmond Spaho ha sottolineato che, nell’ultima sessione del Parlamento nel 2017, il Primo Ministro Edi Rama, con l’approvazione di Ruçi, ha “messo in scena un colpo di stato costituzionale”, permettendo l’elezione di un Procuratore Generale Temporaneo con una maggioranza semplice, anche se la Costituzione richiede il voto dei 3/5 dei membri del Parlamento a favore di un candidato proposto dal Consiglio dell’Alta Procura.

Spaho ha inoltre affermato che l’elezione di Arta Marku ha offerto una protezione al Primo Ministro Rama, ai suoi amici e agli oligarchi.