L’integrazione dei Balcani Occidentali è l’ultima preoccupazione della UE

I sei paesi dei Balcani Occidentali (Albania, Montenegro, Serbia, Bosnia-Erzegovina, Macedonia, Kosovo), nell’incontro che si terrà a Sofia il 17 maggio, riceveranno aggiornamenti sul loro percorso di ingresso nella UE e sui compiti da mettere in atto per raggiungere l’obiettivo dell’ingresso nella UE”, ha dichiarato il Ministro bulgaro Pavlova.

Inoltre ha dichiarato: “Non vogliamo alimentare false aspettative. Vogliamo lavorare duramente con i paesi dei Balcani Occidentali per permettere loro di raggiungere la prospettiva europea, ma non possiamo fare miracoli”.

L’obiettivo della Bulgaria, durante la sua presidenza, è quello di andare avanti sulla strada per l’integrazione dei paesi dei Balcani Occidentali nella UE. L’obiettivo della Bulgaria non viene supportato da altri paesi europei.