Rama prende in giro i lavoratori di ARMO

Nella video-conferenza tra il Primo Ministro Rama, i ministri Gjiknuri e Ahmetaj e gli operai della raffineria ARMO, alla ricerca degli stipendi non pagati, il Premier Rama ha tirato fuori il solito ritornello, cioè “la colpa è di Sali Berisha”.

Secondo le dichiarazioni del Premier e dei suoi ministri riguardo gli investimenti in essere e i debiti contratti dalla società IRTC, di proprietà di Besnik Sulaj e Harry Sergeant, l’intera questione della ARMO è nata con il “crimine” della privatizzazione commesso dal Governo Berisha, che ha privatizzato le sottostazioni elettriche, le pompe per l’acqua e gli estintori.

Alla fine, il Primo Ministro ha invitato gli operai ad inviare una richiesta alla piattaforma di co-governo, in modo da potersi avere una nuova video conferenza senza dover andare con i piedi a Tirana.

Il messaggio è stato chiaro: il governo non ha nulla a che fare con ARMO, sta solo cercando un investitore serio e non accetta le proteste.