Rama preoccupato per il comportamento dell’opposizione

In un’intervista con Ilva Tare, il Primo Ministro Edi Rama ha espresso la sua preoccupazione per le proteste dell’opposizione, che possono inviare un messaggio a Bruxelles in cui si trasmette “che non c’è la maturità necessaria per sedersi al tavolo per negoziare l’adesione all’UE”.

Le osservazioni del Primo Ministro sono sorprendenti, visto che il Governo detiene la maggioranza assoluta in Parlamento.

Il Primo Ministro Rama ha affermato:

Siamo in una situazione completamente assurda e unica in tutta la storia dell’integrazione dell’Europa ex comunista, perché siamo l’unico paese in cui il rischio viene dall’interno, da parte dell’opposizione che non è pronta a fare parte di questo processo”.

Va fatto notare che l’avvio dei negoziati di adesione all’Unione Europea si baserà sui progressi fatti dal Governo riguardo le cinque priorità fondamentali, e non include alcuna valutazione del comportamento dell’opposizione. Inoltre, il Governo ha attualmente tutti i mezzi a sua disposizione per una rapida attuazione di qualsiasi richiesta dell’UE, in quanto ha la maggioranza assoluta.

Il comportamento dell’opposizione è un non-fattore nella decisione dell’UE per l’avvio dei negoziati di adesione. In realtà, un’opposizione attiva partecipa al dibattito politico, che comprende le proteste pubbliche, perchè questo è un segno di una sana democrazia. Il Primo Ministro dovrebbe concentrarsi meno sull’opposizione e lavorare di più sulle politiche del suo Governo.