La corte d’Appello di Scutari non accetta nuove prove per i 25 kuksiani arrestati

Secondo Ballkanweb. com la corte d’appello non accetta le nuove prove per i 25 arrestati  dopo la protesta della Strada della Nazione, anche se la Polizia e la Procura hanno falsificato  l’ordine d`arresto e il successivo verbale.

La scorsa settimana l’avvocato Altin Goxhaj ha publicato un video, nel quale si vede chiaramente l’ora di effetuazione del fermo dei 25 protestanti a Kukes, la notte successiva alla protesta sulla Strada della Nazione, confermado la falsificazione degli atti commessa dalla Polizia e dalla Procura.

I protestanti vengono acusati di “distruzione di proprieta”, “distruzione di proprieta con il fuoco”, “resistenza agli agenti di polizia”e “esecuzione di azioni arbitrarie”.

Anche se i protestanti hanno negato le accuse fatte e pretendono che l’arresto sia avvenuto in modo illegale, il 4 aprile,  la Corte di Tirana ha deciso di lasciarli in prigione.

Durante la stessa udienza  e’ stata presa la decisione anche per altri 12 arrestati, i quali erano  accusati per gli stessi reati.

Per 10 di loro la corte ha deciso  la misura cautelare  “obbligo di firma” mentre per gli altri due “arresti domiciliari”.