Fondo Monetario Internazionale: Economia Albanese minacciata dalle PPP e dal grande debito pubblico.

Il Fondo Monetario Internazionale continua a sottolineare il grande rischio che sta derivando all’economia Albanese dal dare le PPP senza adeguata valutazione e dal grande debito pubblico.

Nel rapporto per l’Albania, il Fondo Monetario critica anche l’ambiente difficile per le aziende e le società straniere, nonche’ la debolezza delle istituzioni e del sistema giudiziario

Sotto, un riepilogo delle osservazioni del Fondo Monetario:

  • L’economia Albanese ha continuato a rafforzarsi, con una crescita annua reale del GDP di circa 3.8% durante il 2017, beneficiando dei grandi progetti finanziati dagli investimenti esteri diretti e dagli investimenti in costruzioni private. Questa situazione non può durare senza una spinta considerevole per le riforme strutturali.
  • Nell’economia Albanese ci sono dei rischi elevati, che derivano dal grande debito pubblico, i crediti problematici nel settore finanziario, debolezze nelle istituzioni pubbliche e nel sistema giudiziario, e la mancanza dei grandi investimenti.
  • L’impatto delle PPP sul bilancio dello stato e sulla sostenibilità del debito pubblico deve essere valutata attentamente.
  • Il livello dei crediti cattivi e’ ancora alto.
  • Il paese ancora non sta avendo dei benefici dal basso costo del lavoro e la vicinanza con la UE per colpa di un difficile ambiente per il business che di fatto impedisce gli investimenti.
  • Le autorità competenti dovrebbero esimersi dall’abbassamento delle aliquote fiscali, dal concepire nuove esenzioni fiscali o trattamenti fiscali preferenziali  che possono complicare il sistema fiscale.